Le preghiere

Litanie di Santa Gianna

Composte da Madre Anna Maria Cànopi
Badessa del Monastero Mater Ecclesiae  1 logo pdf
Orta isola S.Giulio (NO)
Monache Benedettine

Signore, pietà                                                            Signore, pietà
Cristo, pietà                                                               Cristo, pietà
Signore, pietà                                                            Signore, pietà
SS. Trinità, unico Dio,                                               abbi pietà di noi
Gesù, Figlio di Dio nato da Maria,                           abbi pietà di noi

Maria, Madre di Dio e Madre della Chiesa,                               prega per noi
Maria, Madre di tutte le madri,
Maria, Madre misericordiosa
Maria, Regina della pace,
Santa Gianna, donna salda nella fede
Santa Gianna, donna serena nella speranza
Santa Gianna, donna ardente nell’amore
Santa Gianna, donna eucaristica emanante bontà
Santa Gianna, testimone credibile del Vangelo
Santa Gianna, donna fiduciosa nella divina Provvidenza
Santa Gianna, casta e fedele nell’amore coniugale
Santa Gianna, sposa adorna di virtù, gioia dello sposo
Santa Gianna, donna mistica nel servizio quotidiano
Santa Gianna, donna forte, sostegno dei deboli
Santa Gianna, medico tenerissimo dei corpi e delle anime
Santa Gianna, dedita ai malati come al Corpo di Cristo
Santa Gianna, madre di famiglia operosa e lieta
Santa Gianna, madre paziente e silenziosa nella prova
Santa Gianna, che ha dato la vita per la vita del figlio
Santa Gianna, donna splendente di bellezza interiore
Santa Gianna, donna che ha lasciato a tutti il suo dolce sorriso
Santa Gianna, testimone che ha lasciato a tutti il suo dolce sorriso
Santa Gianna, testimone dell’amore di Cristo più forte della morte

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,                 abbi pietà di noi
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,                 abbi pietà di noi
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,                 dona a noi la pace

Novena di Santa Gianna

NOVENA a SANTA GIANNA BERETTA MOLLA
(dal 17 Aprile * al 28 Aprile) 1 logo pdf
RIPETERE LA PREGHIERA PER NOVE GIORNI CONSECUTIVI 

O Dio, nostro Padre, tu hai donato alla tua Chiesa santa Gianna Beretta Molla, che nella sua giovinezza ha cercato amorevolmente te, e a te ha portato altre giovani, impegnandole apostolicamente in testimonianza e azione cattolica e collocandole accanto a malati e anziani per essere loro di aiuto e di conforto. Ti ringraziamo per questo dono di giovane amorevolmente impegnata e, sul suo esempio, donaci di consacrare la nostra vita al tuo servizio e alla gioia dei fratelli.
Gloria al Padre…
O Gesù, Redentore degli uomini, tu chiamasti santa Gianna a svolgere la missione di medico, a sollievo dei corpi e delle anime, vedendo te stesso nei fratelli sofferenti e nei piccoli indifesi. Ti ringraziamo per esserti mostrato in questa tua Serva come “uno che serve” e che lenisce il dolore degli uomini. Accogliendo la sua lezione, fa di noi generosi cristiani al servizio dei fratelli, particolarmente di coloro ai quali partecipi la tua croce.
Gloria al Padre…
O Dio, Spirito santificatore, che ami la Chiesa quale tua Sposa, tu infondesti nel cuore di santa Gianna un po’ del tuo amore, da effondere in una chiesa domestica per collaborare nel tuo meraviglioso piano di creazione donandoti nuovi figli, affinché ti potessero conoscere e amare. Ti ringraziamo per questo modello di sposa e, per la sua incoraggiante testimonianza. Dona alle nostre famiglie la serena e cristiana presenza di spose impegnate a trasformare le nostre case di uomini in cenacoli di fede e di amore, in generosa operosità e santificante servizio.
Gloria al Padre…
O Dio, creatore e amante dell’essere vivente, tu fosti accanto a santa Gianna, quando si trovò nel dilemma di salvare o la propria vita o quella della creatura che, quale dono atteso, portava nel grembo. Fidando solo in te e richiamando il tuo comandamento a difesa della vita, trovò il coraggio di compiere il suo dovere di mamma e dire “sì” alla nuova vita, sacrificando generosamente la propria, coronando una vita cristiana esemplare.
Per intercessione di Maria, Madre di Gesù e sull’esempio di Gianna, disponi tutte le madri ad accogliere con amore ogni vita nascente e sostienici tutti nel rispetto ad ogni vita.
Donaci la grazia che attendiamo… e la gioia di ispirarci a santa Gianna quale modello di giovane, di sposa, di madre e di medico che, sull’esempio di Gesù, sacrificò se stessa per la vita del prossimo.
Ave, o Maria…

con approvazione ecclesiastica + Angelo Mascheroni, Vescovo ausiliare di Milano

Dio che ci sei padre

Preghiera santa Gianna

Dio che ci sei Padre, ti diamo lode e ti benediciamo
perché in santa Gianna Beretta Molla
ci hai dato e fatto conoscere una donna testimone del Vangelo
come giovane, sposa, madre e medico.
Ti ringraziamo perché, anche attraverso il dono della sua vita,
ci fai imparare ad accogliere e onorare ogni creatura umana.
 
Tu, Signore Gesù, sei stato per lei riferimento privilegiato.
Ti ha saputo riconoscere nella bellezza della creazione.
Mentre si interrogava sulla sua scelta di vita,
andava alla ricerca di te e del modo migliore per servirti.
Attraverso l’amore coniugale,
si è fatta segno del tuo amore per la Chiesa e per l’umanità.
Come te, buon samaritano,
si è fermata accanto a ogni persona malata, piccola e debole.
Sul tuo esempio e per tuo amore,
ha donato tutta se stessa, generando nuova vita.
 
Spirito santo, fonte di ogni perfezione,
dona anche a noi sapienza, intelligenza e coraggio
perché, sull’esempio di santa Gianna e per sua intercessione,
nella vita personale, familiare, professionale,
sappiamo metterci al servizio di ogni uomo e donna
e crescere così nell’amore e nella santità.   Amen.

Preghiera di intercessione

Signore Dio e Padre di tutti,
tuo Figlio Gesù passava le notti in preghiera
intercedendo per tutti gli uomini e tutte le donne
e tu ci chiami a pregare e vegliare con lui:
vieni in nostro aiuto e manda su di noi
il tuo Spirito di intercessione e di consolazione.
Voglio ricordare davanti a te i fratelli, le sorelle
e questa umanità tutta di cui facciamo parte e in cui siamo immersi.
 
Vieni presto per la tua chiesa
che aspetta nella notte di questo mondo
il suo sposo, tuo Figlio Gesù.
Vieni presto per il tuo popolo Israele
che spera nel tuo Regno
e invoca la redenzione piena.
Vieni presto per tutte le genti
che ti cercano nella notte come a tentoni
e osano sperare una vittoria della vita sulla morte.
Signore, ci sono alcuni nostri fratelli perseguitati per il tuo Nome
che si nascondono nella notte per pregarti…
 
Signore, ci sono quelli che ci amano e che noi amiamo,
quelli che ci contraddicono, ci osteggiano
e che noi non sappiamo amare…
 
Signore, ci sono negli ospedali malati che non dormono
perché hanno male, soffrono, hanno paura…
Signore, ci sono prigioni dove le notti sono tenebre,
prigioni in cui ci sono uomini disperati
che hanno a casa una donna che li ama,
dei figli che li aspettano…
Signore, ci sono luoghi in cui regnano il vizio e la vertigine,
luoghi dove la dignità e la gloria della persona
sono calpestate e perdute,
dove si cerca l’amore con il denaro…
Signore, ci sono quelli che sono angosciati,
che non dormono, quelli che sono tentati dal suicidio…
Signore, ci sono quelli che amano essere complici della notte,
che operano il male e cercano felicità attraverso la violenza…
Signore, ci sono gli sposi che si maltrattano,
quelli che pur amandosi non sono capaci di vivere nella gioia…
Di tutti questi tu hai cura, Signore, hai amore, hai misericordia:
fa’ che ti sentano vicino a loro come un consolatore,
come un inaspettato Salvatore…
 
Ma ci sono anche altri, Signore:
quelli che passano ore davanti a te in preghiera,
quelli che come sentinelle aspettano la tua venuta…
Ci sono altri che passano questa notte nell’amore:
la madre presso il bambino,
lo sposo e la sposa l’uno accanto all’altra,
quelli che curano e vegliano i malati…
 
Signore, accogli la nostra invocazione per loro:
facci entrare più profondamente nelle situazioni della loro vita,
aiutaci ad essere più cosciente degli altri che di me,
a condividere gioie e sofferenze in attesa di te, Signore!
Metti pace, Signore, metti pace nella nostra solitudine
e ci risveglieremo davanti al tuo volto di luce senza tramonto!  Amen.

Padre ti benediciamo

Padre, ti benediciamo
perché l’amore è il sentimento più bello
che tu hai posto nell’animo degli uomini.
Illumina il cuore dei giovani a comprendere che amare vuol dire
desiderio di perfezionare se stessi, la persona amata,
superare il proprio egoismo, donarsi.
Fa’ che tra gli sposi l’amore sia totale, pieno, completo,
regolato sulla tua legge.
Con il tuo aiuto e la tua benedizione,
ogni famiglia diventi sempre più un piccolo cenacolo
ove Gesù regna sopra tutti gli affetti, i desideri e le azioni.
Sostieni i genitori perché siano tuoi collaboratori nella creazione
e possano offrire a te dei figli che ti amino e ti servano.
Dove è presente qualche dolore, fa’ che gli sposi,
volendosi sempre bene, con il tuo aiuto,
sappiano insieme sopportarlo.
Concedi a tutti di scoprire e vivere il segreto della felicità:
vivere momento per momento e ringraziarti
di tutto ciò che nella tua bontà ci mandi, giorno per giorno.
Con te nel cuore, fa’ che godiamo della gioia di amarci
e che la portiamo a tutti.
Tu sarai la nostra forza e il nostro aiuto.    Amen.

Preghiera a Maria

O Maria, nelle tue mani materne mi rimetto
e mi abbandono interamente,
sicura di ottenere quello che ti chiedo.
Di te mi fido, perché sei la mia dolcissima Madre,
in te confido perché sei la Madre di Gesù,
a te mi affido.
In questa fiducia riposo sicura di essere in tutto esaudita,
con  questa fiducia nel cuore ti saluto:
“Mater mea fiducia mea”.
A te interamente mi consacro, pregandoti di ricordarti
che sono cosa e possessione tua:
guardami e difendimi, o dolce Madre,
e, in ogni istante di mia vita,
presentami tu stessa al tuo Figlio Gesù.

Preghiera di santa Gianna

 

Preghiera di una mamma in attesa

“Signore ti ringrazio per la nuova vita che sento crescere dentro di me.
Questa presenza mi fa vedere persone e cose in modo diverso,
mi riempie di tenerezza e rinnova in me una grande ammirazione
per il mistero della tua opera creatrice che continua attraverso la mia persona.
Sono felice di essere donna e di essere mamma.
Veglia, ti prego, su questa creatura che tu già vedi e conosci.
Io percepisco soltanto il suo fruscio, lieve come una carezza,
e sogno i lineamenti del suo volto, il colore degli occhi e dei capelli.
Lasciami sognare, ti prego, ma aiutami a conoscerla perché possa
accompagnarla fin d’ora nel cammino della vita.
Fa che la fatica della gravidanza e la paura del parto
non turbino la mia serenità e possa vivere questa meravigliosa
“avventura” affidandomi alla tua provvidenza.

Preghiera di una mamma a Maria

Madre di Gesù e Madre mia Maria
volgi il Tuo sguardo di Misericordia e di Amore su me
che della maternità sento oggi più che mai
tutta la dolce e grave responsabilità.
 
A Te affido, o Madre, i miei figli che amo tanto
per cui ho tanto sofferto e di cui dovrò rendere conto
al Figlio Tuo Divino.
 
Insegnami a guidarli come guidasti Tu il Tuo Figlio Gesù.
Con mano sicura che conduce a Dio
rendimi tenera senza debolezze e forte senza durezza, 
ottienimi quella pazienza che non si stanca mai
e tutto sopporta perché non ha che un’unica meta
“La salvezza Eterna delle mie creature”.
 
Accompagnami in questa ardua impresa o Regina di Fatima.
Forma il mio cuore ad immagine del Tuo Cuore
fa’ che i miei figli vedano in me il riflesso delle Tue virtù
e, dopo aver imparato da me ad amarti e servirti
in questa terra, giungano un giorno a lodarti
e benedirti in Cielo.    Amen.

Preghiera dei fidanzati e degli sposi

Alla tua presenza, Signore, mano nella mano,
lasciamo che dal nostro cuore salga a TE
una preghiera di lode e di ringraziamento.
“O Signore, nostro Dio,
quanto è grande il tuo nome su tutta la terra …
Ci hai fatti poco meno degli angeli  …
Di gloria e di onore ci hai coronato …”
Tu sei un Dio meraviglioso, originale, un Padre
buono, creativo, gioioso e vuoi che il nostro amore
sia caldo, pieno di luci e colori come  il tuo.
Ti compiaci dell’opera delle tue mani,  ci sussurri
 che siamo cosa buona e bella, ci benedici.
Donatore di ogni bene, da Te viene la bellezza
che genera in noi l’entusiasmo e il desiderio
di una relazione profonda e di un intimo amore.
Manda con potenza su di  noi il tuo Spirito di  luce
che illumini le ombre che possono offuscare 
il nostro cammino, il tuo Spirito di forza
che ci  aiuti a rialzarci quando inciampiamo.
Fa’ che il tuo Figlio prediletto, vivo in mezzo a noi,
ci nutra con la sua Parola e col suo Corpo.
Fa’ splendere su di noi la luce del tuo Amore.   Amen

Preghiera per gli alpinisti

O Santa Gianna
che, per le tue virtù, vivi nel Signore,
proteggi quanti si incamminano
per le difficili salite della montagna.
Intercedi presso il Padre
perché viviamo lontani da ogni pericolo.
Tu hai conservato
pura come la neve la tua fede,
forte come le montagne la tua carità
e viva come l’acqua sorgiva la speranza.
Accompagnaci nelle salite verso le cime
e non lasciare che ci manchi
la prontezza nello spirito e la forza fisica.
Insegnaci ad amare Dio Padre
da cui ci viene ogni bene.
Così, dopo aver contemplato come te
la bellezza della natura,
gioiosi nello spirito e irrobustiti nel corpo,
guidaci a tornare con serenità
a compiere il nostro dovere quotidiano,
al servizio di Dio e di tutti i fratelli.   Amen.

Il suo segreto

 «Le vie del Signore sono tutte belle,
purché il fine sia sempre quello: salvare la nostra anima,
e riuscire a portare tante altre anime sante in paradiso,

per dare gloria a Dio».
«Sorridere a Dio, da cui ci viene ogni dono.
Sorridere ai genitori, fratelli, sorelle,
perché dobbiamo essere fiaccole di gioia,
anche quando ci impongono doveri che vanno

contro la nostra superbia.
Sorridere sempre, perdonando le offese.
Sorridere in società, bandendo ogni critica e mormorazione.
Sorridere a tutti quelli che il Signore ci manda durante la giornata.
Il mondo cerca la gioia ma non la trova, perché lontano da Dio.
Noi, che abbiamo compreso che la gioia viene da Gesù,
con Gesù nel cuore portiamo la gioia.
Egli sarà la forza che ci aiuta».

(dai Manoscritti, anni 1946-1949)

Gesù, eccomi qui

Gesù, eccomi qui.
Gesù, entra, rimani sempre con me.
Ho tanto bisogno che tu mi illumini,
che mi faccia diventare migliore.
Dammi la tua grazia,
infiammami del tuo Amore.

Preghiera dagli Scritti di Gianna Beretta Molla
(16 febbraio 1946)

Agli uomini e alle donne di oggi

 «Le vie del Signore sono tutte belle, purché il fine sia sempre quello: salvare la nostra
anima, e riuscire a portare tante altre anime sante in paradiso, per dare gloria a Dio».
«Sorridere a Dio, da cui ci viene ogni dono. Sorridere ai genitori, fratelli, sorelle, perché dobbiamo essere fiaccole di gioia, anche quando ci impongono doveri che vanno contro la nostra superbia. Sorridere sempre, perdonando le offese. Sorridere in società, bandendo ogni critica e mormorazione. Sorridere a tutti quelli che il Signore ci manda durante la giornata. Il mondo cerca la gioia ma non la trova, perché lontano da Dio. Noi, che abbiamo compreso che la gioia viene da Gesù, con Gesù nel cuore portiamo la gioia. Egli sarà la forza che ci aiuta».
(dai Manoscritti, anni 1946-1949)